1. giovedì 22 dicembre 2011
  2. Limite di mille euro per l’utilizzo del denaro contante e misure antievasione
Comunicati
stampa

Limite di mille euro per l’utilizzo del denaro contante e misure antievasione

Limite di mille euro per l'utilizzo del denaro contante: questa la novità della Manovra Monti analizzata nel corso della puntata di oggi. Con l'autorevole commento tecnico di Benedetto Santacroce abbiamo ripercorso, attraverso i quesiti giunti alla nostra redazione, i risvolti operativi della norma.

La regola da cui partire per valutare se un'operazione rientri o meno nell'ambito del divieto? Il limite riguarda solo il trasferimento di denaro tra privati, e non i trasferimenti tra privato e intermediari abilitati. Prelievi e versamenti in banche e poste sono quindi esclusi. Rientrano invece nell'ambito del divieto, ad esempio, i pagamenti ai Comuni o agli agenti di riscossione. La banca inoltre non è tenuta a richiedere informazioni allo sportello legate all'operazione di prelievo/versamento superiore alla soglia stabilita per l'utilizzo del denaro contante. La richiesta di informazioni sarà eventualmente legata al superamento degli altri limiti o dalla realizzazione delle altre condizioni imposte dalla normativa antiriciclaggio. Pensioni e stipendi superiori a mille euro? È necessario un conto corrente "di base" che consenta di tracciare l'operazione.

Ma quali sono gli altri strumenti che il Fisco utilizzerà nella lotta all'evasione nel 2012?

"L'arsenale del Fisco esce dalle Manovre molto arricchito, speriamo produca effetti nell'attività antievasione, non solo come recupero dei mancati pagamenti,  ma soprattutto con l'individuazione di coloro che sono totalmente sconosciuti all'Amministrazione finanziaria" queste le conclusioni di Benedetto Santacroce.